Salario - Trieste | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Salario - Trieste

Pagina di snodo Tassonomia
Il mantello del Papa

È un semplice lembo di stoffa bianca ma come paramento liturgico ha un alto valore simbolico: rappresenta l’agnello che il pastore porta sulle spalle, quindi il compito “pastorale”

 [...]
Il quartiere Coppedè

Nel cuore di Roma, a due passi dal centro storico si trova uno dei quartieri più caratteristici della città.

MACRO Museo d’Arte Contemporanea Roma
Via Nizza, 138

Tra i migliori esempi cittadini di integrazione tra archeologia industriale e architettura contemporanea, il MACRO occupa parte di un complesso progettato a inizio Novecento da Gus

 [...]
Villa Ada
Via Salaria, 265

Più grande di Villa Borghese e inferiore per estensione solo al Parco regionale dell'Appia antica e a Villa Doria Pamphilj, il parco urbano situato nel settore nord della città, lungo la via Salari

 [...]
Villa Torlonia
Via Nomentana, 70

Originariamente proprietà agricola della famiglia Pamphilj, Villa Torlonia venne acquistata alla fine del Settecento dal banchiere Giovanni Torlon

 [...]

Sorto nei primi anni del secolo scorso, il quartiere Salario è oggi una bella area residenziale dove è piacevole fare una passeggiata.

Il grande cuore verde del quartiere è Villa Ada, parco molto frequentato dagli appassionati di jogging, ricco di stagni e laghetti. La villa, un tempo residenza privata di Vittorio Emanuele III, è oggi la sede dell’Ambasciata d’Egitto. D’estate ospita concerti all’aperto che fanno parte del festival “Roma incontra il Mondo”.
Se vi spostate verso nord – est, nel quartiere Trieste, all’angolo tra via Tagliamento e via Dora, buttate un occhio al singolare arco che congiunge due palazzi: attraversatelo ed entrerete nel quartiere Coppedè.

Vi sorprenderà un’ubriacante mistura di 17 villini e 26 palazzine con torrette toscane, sculture liberty, archi moreschi, gargolle gotiche, facciate affrescate e giardini con le palme, il tutto disegnato dall’architetto fiorentino Gino Coppedè tra il 1913 e il 1926. Il cuore del quartiere è indubbiamente piazza Mincio con la sua splendida Fontana delle Rane.

Node Json Quartieri Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility