Piazza della Minerva | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Piazza della Minerva

Elefantino - Piazza della Minerva

Situata alle spalle del Pantheon, l’elegante piazza è dominata dalla Basilica di Santa Maria sopra Minerva, le cui origini, secondo la tradizione, risalgono all'VIII secolo.
Sulla solenne facciata, alcune lapidi ricordano le inondazioni del Tevere dal 1598 al 1870. L’interno, raro esempio di arte gotica a Roma, ospita splendide opere d’arte, come gli affreschi di Filippino Lippi, il Cristo Redentore di Michelangelo, l’Annunciazione di Antoniazzo Romano, e le spoglie di Santa Caterina da Siena e del grande pittore domenicano Beato Angelico

Alla sinistra della Basilica, sorge la Palazzina della Minerva, gioiello architettonico costruito nella seconda metà del Cinquecento per incarico di Vincenzo Giustiniani, generale dell'ordine dei Domenicani. Adibita prima a caserma delle truppe francesi, in seguito agli eventi della Repubblica romana, e successivamente sede del Pontificio Collegio Latino-Americano, fu ristrutturata dall’architetto Andrea Busiri Vici senior nel 1866-67. Dal 2003, l’edificio ospita la Biblioteca del Senato, intitolata a Giovanni Spadolini, dove sono custoditi circa 70.000 volumi, 3.000 periodici, 600 giornali italiani e stranieri, la più importante raccolta di Statuti dei Comuni e delle corporazioni dal tardo Medioevo all'Età contemporanea, edizioni antiche di diritto comune e canonico e una delle più ricche collezioni di periodici dell'Ottocento.

Entrambi gli edifici costituivano parte di un articolato ex complesso domenicano, l’Insula Sapientiae, che oggi ospita anche la Biblioteca Casanatense e la Biblioteca della Camera, sorto su una vasta area anticamente occupata dai templi dedicati a Iside, Serapide e Minerva.

Sull’altro lato della piazza, speculare alla basilica, si presenta la raffinata facciata del cinquecentesco Palazzo Severoli.
Costruito per Mario Petruschi, conservatore in Campidoglio, fu in seguito acquistato da Marcantonio Colonna e, successivamente, dalla famiglia faentina dei Severoli, dai quali prende il nome. Nel 1706, passato nella proprietà di papa Clemente XI, per essere destinarlo a sede dell'Accademia dei Nobili Ecclesiastici, è ancora oggi sede della Pontificia Accademia Ecclesiastica, l'istituzione fondata a Roma nel 1701, in cui si formano i sacerdoti che si preparano a far parte del servizio diplomatico della Santa Sede.

Al centro della piazza sorge il piccolo obelisco egizio del VI secolo a.C., in granito rosso, alto circa 5 metri e mezzo, originariamente collocato nei pressi dell’Iseo Campense. Rimasto sepolto fino al 1665 in seguito a una caduta, fu accidentalmente rinvenuto da alcuni frati Domenicani nel giardino della loro chiesa. Su incarico di Papa Alessandro VII, Gian Lorenzo Bernini ideò l’originale basamento con l'elefantino, scolpito da Ercole Ferrata (1667).
Su richiesta dei Domenicani, sotto la pancia dell’animale fu inserito un cubo di pietra come sostegno, che appesantì l’intera opera, dando alla scultura il soprannome di “Porcino della Minerva”, cioè piccolo porco, divenuto con il tempo il dialettale “purcino” e, in seguito, Pulcino della Minerva.

Ti potrebbe interessare anche

Piazza Navona

Piazza Navona
Piazza Navona
Monumenti
Share Condividi

Uno dei complessi urbanistici più spettacolari della Roma barocca

Informazioni

Indirizzo 
POINT (12.4777155 41.8980832)
Share Condividi

Location

Piazza della Minerva, Piazza della Minerva
Piazza della Minerva
41° 53' 53.0988" N, 12° 28' 39.7776" E

Media gallery

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility