Passeggiate tra le fontane | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Passeggiate tra le fontane

L’acqua e le fontane fanno parte del patrimonio artistico e culturale della città: dagli antichi romani in poi, sono diversi gli uomini di potere a scegliere questo elemento d’arredo urbano per tramandare il proprio nome a eterna memoria.  
Roma è anche l’unica città al mondo che possiede circa duemila fontanelle, realizzate esclusivamente per il “dissetamento” pubblico, molto popolari tra i romani e i turisti. Familiarmente chiamate “nasoni” per la loro forma, sono semplici fontane in ghisa, dove trovare acqua fresca in ogni momento della giornata.

Il nostro itinerario vi accompagna alla scoperta delle fontane da non perdere, quelle che, come scrisse il poeta romantico inglese P.B. Shelley, “bastano […] per giustificare un viaggio a Roma". Monumentali, bizzarre, barocche, risplendono nelle piazze più famose o si svelano in angoli nascosti, piccoli e grandi capolavori firmati dai più celebri maestri dell’arte.

La nostra passeggiata inizia dalla Fontana delle Naiadi, in Piazza della Repubblica. È una fontana dalla storia ricca di curiosità e uno straordinario esempio di Liberty a Roma. Progettata da Alessandro Guerrieri, fu costruita nel 1888 e inaugurata nel 1901. È decorata da gruppi bronzei che raffigurano ninfe gioiose, con al centro il Glauco avvinghiato al delfino, opera dello sculture Mario Rutelli. Potete approfittare delle vicine Terme di Diocleziano, una delle sedi del Museo Nazionale Romano, per ammirare una preziosa collezione di antichità romane, o dell’elegante via Nazionale per fare un po’ di shopping.

A breve distanza si trova piazza Barberini, al cui centro sorge la Fontana del Tritone, capolavoro seicentesco di Gian Lorenzo Bernini: quattro delfini con code intrecciate, fra le quali sono posti gli stemmi papali con le api, simbolo araldico della famiglia Barberini, sorreggono una enorme conchiglia, dalla quale si erge imponente il Tritone.

Da qui, camminando lungo via Sistina, si arriva a Trinità dei Monti, che domina sulla magnifica piazza di Spagna. Ai piedi della scalinata, ammiriamo la Barcaccia, mirabile fontana realizzata da Pietro Bernini. Siete nel cuore capitolino dello shopping: via Condotti, via Frattina, Via Borgognona e tante altre piccole vie, regno dei più celebri brand della moda. Impossibile non ritagliare un po’ di tempo da dedicare agli acquisti o semplicemente curiosare davanti alle splendide vetrine.
Nella vicina via del Babuino, scopriamo la curiosa Fontana del Babuino, realizzata nel 1576 circa, costituita da una vasca di epoca romana in granito grigio, sulla quale era collocata una statua a grandezza naturale in tufo. Fu così ribattezzata dal popolo romano, che, a causa della sua bruttezza, ravvisava nella statua del Sileno sopra la vasca la figura di una scimmia. Era una delle famose statue parlanti su cui erano affissi abitualmente cartelli satirici anonimi dai romani.

Tornando verso via del Tritone, è d’obbligo una tappa alla fontana più famosa al mondo, che il filmLa dolce vita di Fellini ha consegnato a una specie di eterno immaginario collettivo: Fontana di Trevi. Opera di Nicola Salvi, è un gioiello trionfale, una larga scogliera, al cui centro domina la statua di Oceano alla guida del cocchio a forma di conchiglia, con la rappresentazione scultorea di piante, lo scorrere d’acqua e l’illuminazione suggestiva. Prima di partire, non dimenticate di lanciare una moneta nella fontana, tornerete sicuramente a Roma.

Riprendiamo il nostro itinerario alla volta di piazza Navona, superba piazza barocca dove potete ammirare la Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini, una magistrale fusione di architettura e scultura. Una grande scogliera di travertino sorregge l’Obelisco Agonale, proveniente da Assuan; agli angoli, sono poste le monumentali statue marmoree dei quattro fiumi che rappresentano i continenti allora conosciuti: Danubio, Gange, Nilo e Rio de la Plata.
Ricordate che vi trovate in uno dei rioni più vivaci della città: alle spalle della piazza, in via della Pace, piazza del Fico e via del Governo Vecchio, per una pausa golosa, assaporando un supplì o un croccante pezzo di pizza, o per bere un caffè, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Quindici minuti a piedi in direzione dell'Antico Ghetto Ebraico per scovare la Fontana delle Tartarughe, una deliziosa fontana in stile fiorentino in piazza Mattei. La raffinata opera si offre improvvisamente alla sguardo, accedendo da una delle incantevoli stradine delimitate dai bei palazzi del ‘500 e del ‘600, che confluiscono nella piazzetta, Quattro efebi ben modellati spingono delle tartarughe verso la vasca in alto. Un vero gioiello!

Da piazza Mattei, in passato spesso set cinematografico naturale, non perdete l’occasione per fare una passeggiata in zona e assaggiare i piatti della tradizione ebraica in uno dei tanti locali. Poche centinaia di metri e raggiungiamo la Fontana dei Tritoni di Francesco Carlo Bizzaccheri, ispirata nello stile all’opera del Bernini in piazza Barberini. Attraversando la strada, ci troviamo di fronte alla Bocca della Verità, l’antico mascherone entrato nell’immaginario turistico mondiale. Consacrata dalla celebre scena del film Vacanze Romane, la sua fama è legata alla tradizione popolare per la convinzione che potesse mordere la mano di chi non avesse affermato il vero.

La nostra passeggiata ci porta, infine, oltre il Tevere, nel caratteristico Rione di Trastevere, uno spaccato allegro e colorato della città, dove passare piacevoli serate nei tanti caffè, ristoranti e cocktail bar o perdersi nei vicoli caratteristici, respirando l’essenza della Roma di un tempo. Da qui, si può salire alla monumentale Fontana dell’Acqua Paola, detta anche Fontanone del Gianicolo. Imperdibile il panorama dal belvedere da cui si ammira tutta Roma.
Se avete voglia di ricalcare una tradizione tutta romana, salite sul colle del Gianicolo, in piazzale Garibaldi, dove, tutti i giorni a mezzogiorno in punto, tre soldati sparano un colpo di cannone a salve, o camminate lungo la piacevole Passeggiata del Gianicolo, per scoprire che a Roma esiste un faro in pieno centro.

Share Condividi

Media gallery

Media gallery

Node Json Itinerari Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

I luoghi dell'itinerario

Le tue utility