Orto Botanico | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Orto Botanico

Orto Botanico di Roma
Orto Botanico di Roma - Villa Corsini
Orto Botanico di Roma - Giardino Mediterraneo
Orto Botanico di Roma - Laghetto
Orto Botanico di Roma - Acer Palmatum
Orto Botanico di Roma - Serra Tropicale

Nel cuore della città, fra Via della Lungara e il Gianicolo, trovate questo luogo magico dove passeggiare lontano dal caos e godere dello spettacolo rappresentato dalla straordinaria varietà del mondo vegetale che qui viene preservata.

Situato nel parco di Villa Corsini, un tempo residenza di Cristina di Svezia, e su parte dell’area archeologica denominata Horti Getae, anticamente costituita dalle terme di Settimio Severo, l’Orto Botanico, uno dei più grandi d'Italia, si inserisce a pieno titolo nella tradizione dei giardini dall’importante valore scientifico-naturalistico, come quella dei Giardini Vaticani dove nacque il primo esempio di orto botanico.

Nel 1514, Papa Leone X istituì la prima cattedra per l’insegnamento delle piante medicinali. Quando la residenza dei papi si spostò al Quirinale, l’Orto Botanico vaticano venne completamente abbandonato. Fu Papa Alessandro VII Chigi (1655-1667) che decise di creare il nuovo Orto universitario sul Colle del Gianicolo. Nel 1883, dopo numerosi trasferimenti, l’Orto Botanico trovò la sua collocazione definitiva presso Villa Corsini alla Lungara, acquistata dallo Stato Italiano da Tommaso Corsini per la realizzazione dell’Accademia dei Lincei e del giardino botanico.

Villa Corsini, prestigiosa residenza della nobiltà romana, possedeva già un importante valore artistico, grazie al restauro di Ferdinando Fuga autore anche di capolavori che è tuttora possibile ammirare all’interno del giardino, come la fontana degli undici zampilli e quella dei tritoni.

Il primo direttore dell’orto, Pietro Romualdo Pirotta (1884-1928), realizzò da zero tutta l’area naturalistica che all’inizio era costituita solo dall’antico bosco a ridosso del Gianicolo e da due cedri del Libano.

L’attuale Orto Botanico di Roma si estende su 12 ettari e conserva varietà naturalistiche provenienti da tutto il mondo. Le collezioni presenti in questo giardino magnifico sono di particolare interesse non solo per l’importanza scientifica ma anche, e soprattutto, per la modalità di coltivazione e ricostruzione scenografica degli ambienti, che può aiutarvi nella difficile opera di collocazione immaginaria delle specie nelle aree di origine.

Tra le principali collezioni spicca quella dei monumentali alberi secolari come i platani orientali, le querce da sughero, i cerri, le roverelle, i cedri dell’Himalaya e degli oltre 300 esemplari ultrasecolari appartenenti a oltre 130 specie.

La collezione di bambù è fra le più ricche in Europa, il Bosco mediterraneo, costituito in prevalenza da querce, testimonia, invece, della vegetazione che ricopriva in passato il Colle del Gianicolo. Notevole anche la collezione di Gimnosperme come sequoie, conifere, pini, abeti, larici, cedri del Libano, cipressi e ginepri.

Nei circa 2.000 metri quadrati di serre, tra le più affascinanti troviamo quella delle orchidee, con circa 400 specie, dalla comune Cattleya fino alle orchidee “falena” o alla stranissima “vanda”, orchidea del sud-est asiatico dal fusto lunghissimo, e quella delle piante grasse, la Serra Corsini, risalente al 1800, che presenta innumerevoli esempi di queste piante “succulente”.

Delle grandi vasche in muratura ospitano il Giardino degli Aromi le cui specie sono riconoscibili attraverso le loro caratteristiche tattili o olfattive. Tutte le piante sono corredate da cartellini in Braille per i non vedenti.

Il Giardino Giapponese, con i suoi ciliegi, le camelie e le magnolie, presenta suggestivi giochi d’acqua, piccole cascate e due incantevoli laghetti.

Nel Giardino Mediterraneo potete osservare le specie tipiche della macchia mediterranea; nel Giardino dei Semplici le piante medicinali, anche dette officinali; nella Valletta delle Felci una collezione di felci erbacee.

Un laghetto, un ruscello e alcune vasche sono, invece, l’ambiente perfetto per le Piante acquatiche, mentre lo splendido Roseto, che potete apprezzare in tutto il suo splendore durante il mese della fioritura a maggio, presenta circa 60 specie che illustrano l’evoluzione del genere Rosa negli ultimi 2000 anni di storia dell’uomo.

La consistente collezione di Palme, per numero di esemplari e presenza di specie rare, è stata inserita nelle liste rosse dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN).

La Serra tropicale, a temperatura e umidità rigorosamente controllate, è organizzata in aree a tema che testimoniano la grande biodiversità delle foreste tropicali.

In Primavera, nel mese di aprile non potete perdervi l’Hanami, la meravigliosa fioritura dei ciliegi nel giardino giapponese. Per rendere l’esperienza ancora più coinvolgente, l’Orto Botanico organizza anche delle visite guidate gratuite ed eventi legati alla cultura giapponese.

In Estate, potete assistere alle meravigliose fioriture tardive di fine estate, come quelle del giardino dei rododendri.

L’Autunno, invece, è il periodo del foliage: le foglie delle numerose specie di aceri assumono variegate sfumature di colore che virano dal giallo, all’arancio, al rosso.

L'Orto Botanico è attrezzato per i disabili con un sentiero dedicato e due mezzi mobili a batterie che permettono di usufruire anche dei percorsi in collina.

L'Orto Botanico di Roma fa parte integrante del Dipartimento di Biologia Vegetale della Sapienza Università di Roma.

Informazioni

Indirizzo 
POINT (12.466001 41.892225)
Orari 

L'Orto Botanico è aperto tutti i giorni
Da aprile a ottobre: 9.00 - 18.30 compresi le domeniche e i festivi.
Da novembre a marzo: 9.00 - 17.30
Massimo 500 ingressi al giorno, è consigliata la prenotazione ortobotanicoroma@yahoo.com
Leggere attentamente https://web.uniroma1.it/ortobotanico/sites/default/files/allegati/norme%20Covid19.pdf
Attività e percorsi naturalistici per i bambini
sabato ore 14.00, 15.00, 16.00, 17.00 (prenotazione in loco, 12 bambini per ciascun orario)
Laboratori didattici per i bambini
domenica ore 10.00 - 13.00

Seguiteci su Facebook  e Instagram
Non è consentito l'ingresso ai cani

Costi 
Ingresso: 
8.00
Contatti 
Email: 
info-ortobotanico@uniroma1.it
Facebook: 
www.facebook.com/ortobotanicoroma
Fax: 
0649912436
Instagram: 
https://www.instagram.com/ortobotanicoroma/?hl=it
Prenotazione online: 
ortobotanicoroma@yahoo.com
Sito web: 
https://web.uniroma1.it/ortobotanico
Telefono: 
06 49917116 (informazioni) 06 49917107 (biglietteria)
Twitter: 
https://twitter.com/OrtoRoma
Share Condividi

Location

Orto Botanico, Largo Cristina di Svezia, 24
Largo Cristina di Svezia, 24
41° 53' 32.01" N, 12° 27' 57.6036" E

Media gallery

Media gallery
Orto Botanico di Roma - Villa CorsiniOrto Botanico di Roma - Giardino MediterraneoOrto Botanico di Roma - LaghettoOrto Botanico di Roma - Acer PalmatumOrto Botanico di Roma - Serra Tropicale

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility