Museo Storico della Comunicazione | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Museo Storico della Comunicazione

Museo storico della Comunicazione

Situato nel cuore del moderno quartiere dell’EUR,  il Museo, proprietà del Ministero dello Sviluppo Economico, ripercorre l’evoluzione della comunicazione e del servizio postale terrestre, marittimo e aereo dall’antichità fino alla fase di meccanizzazione. La collezione fu iniziata nel 1878 presso l’Ufficio Tecnico dei Telegrafi di Firenze da Ernesto D’Amico, allora Direttore Generale dei Telegrafi d’Italia, che dispose la raccolta di materiali e apparati telegrafici caduti in disuso, provenienti dagli “Officii telegrafici” degli Stati Italiani preunitari. 

Trasferito a Roma nel 1907, in alcune sale dell’Ufficio Postale di Roma Prati, fu aperto al pubblico soltanto dopo la Seconda Guerra Mondiale, il 21 giugno del 1959, in occasione della giornata del francobollo. In seguito a nuove acquisizioni e donazioni, nel 1977, se ne decise il trasferimento presso la sede dell’allora Ministero delle Comunicazioni, dove fu inaugurato nel 1982.

Il percorso museale, esteso su uno spazio di circa 3.500 metri quadrati, si snoda attraverso una serie di settori espositivi, dedicati alla Posta, alla Telegrafia, alla Telefonia, alla Radio, alla Televisione, alla Filatelia e alla Marcofilia. Il patrimonio consiste di circa 3.000 reperti, tra cimeli e documenti, più di un milione di francobolli antichi e moderni, quasi 90.000 tra timbri postali e suggelli. Diverse sezioni sono riservate a bozzetti, cartoline postali, telefoni, telegrafi, radio, televisioni, stemmi, cassette di impostazione. Un pregevole archivio storico conserva lettere, avvisi, documenti contabili, giornali d’epoca, carte geografiche, fotografie, libri antichi e moderni degli Antichi Stati Italiani e del Regno d’Italia. 

All’interno del museo è possibile ammirare la ricostruzione in ceramica della Tabula Peutingeriana - copia medioevale di una mappa con le vie militari dell’Impero romano e del Vicino Oriente - apparecchi di MeucciMorse, il laboratorio galleggiante usato da Guglielmo Marconi per i suoi esperimenti, il pantelegrafo antenato del fax, la ricostruzione di un antico Ufficio Postale del ducato di Parma, e uno dei tre esemplari esistenti al mondo, della macchina criptografica Enigma, utilizzata durante il secondo conflitto mondiale per la trasmissione in codice di messaggi.

Ti potrebbe interessare anche

Informazioni

Indirizzo 
POINT (12.4688161 41.8309491)
Orari 

Musei e luoghi della cultura sono tenuti a rispettare le indicazioni contenute nelle misure per il contenimento COVID.
Per gli orari e le modalità di visita consultare il sito ufficiale.

Contatti 
Email: 
museo.comunicazioni@mise.gov.it
Facebook: 
www.facebook.com/Polo-culturale-MISE-Museo-storico-della-comunicazione-1514227958823589/
Sito web: 
https://bit.ly/3ti0XGC
Sito web: 
http://cultura.mise.gov.it/museoPPTT_fe/index.do
Telefono: 
06 54443000
Twitter: 
http://twitter.com/museocomunicaz1
Servizi 
Visite guidate
Share Condividi

Location

Museo storico della Comunicazione, Viale Europa, 243
Viale Europa, 243
41° 49' 51.4164" N, 12° 28' 7.7376" E

Per conoscere tutti servizi sull'accessibilità visita la sezione Roma accessibile.

Media gallery

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility