Senza dubbio uno dei posti più romantici di Roma, il colle del Gianicolo sorge alle spalle di Trastevere e si estende fino alla Basilica di San Pietro. Qui il panorama è mozzafiato: lo sguardo si perde su tetti, antiche rovine, monumenti e cupole barocche fino a toccare i colli che circondano la città.

Per gli amanti dell’arte raccomandiamo il Tempietto del Bramante, forse il miglior esempio di architettura rinascimentale a Roma, mentre per i naturalisti tappa d’obbligo è sicuramente l’Orto Botanico, con oltre 8.000 specie di piante.

Tutti i giorni, in cima al colle, un singolare cannone spara a salve a mezzogiorno in punto. Quando la città è meno rumorosa, soprattutto in estate, lo sparo si può sentire fino all’Esquilino.

Al di là delle mura gianicolensi troviamo Monteverde, quartiere residenziale ricco di ville signorili ed eleganti palazzi dove è piacevole fare una passeggiata.

A nord del quartiere, insieme a Villa Sciarra, ricordiamo Villa Doria Pamphilj, il parco pubblico più grande di Roma. Splendido il Casino del Respiro, posto al centro del parco, circondato da un agrumeto e da curatissimi giardini all’italiana.

I luoghi del quartiere

Tempietto del Bramante

L’ideazione di questo capolavoro bramantesco risale al 1502 sebbene l’edificio fosse stato ordinato dai reali di [...]

Villa Pamphili

Un parco davvero sconfinato, un po’ più lontano dal centro, è Villa Pamphili: la superficie abbraccia [...]