La Chiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei Bergamaschi e l'antico Oratorio | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

La Chiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei Bergamaschi e l'antico Oratorio

Chiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei Bergamaschi
Chiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei Bergamaschi
Chiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei Bergamaschi
Chiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei Bergamaschi
Chiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei Bergamaschi
Oratorio dell'Arciconfraternita dei Bergamaschi in Roma

Nel 1500, a Roma c’è una folta presenza di bergamaschi: operai, artigiani, mercanti di lane e di seta, corrieri, magistrati, uomini d’armi, di lettere e di chiesa.

Nel 1539, alcuni di essi, su impulso di Giovanni Giacomo Tasso, prozio del poeta Torquato, decidono di dar vita alla "Venerabile Arciconfraternita dei Santi Bartolomeo e Alessandro della Nazione Bergamasca", una "Compagnia" con lo scopo di assistere, nei bisogni religiosi, morali e materiali, i cittadini di Bergamo che vivevano stabilmente a Roma, e di tenere sempre vivi l’amore e il culto della propria Nazione. Loro sede è la chiesetta di San Macuto, che i bergamaschi restaurano e ampliano con un locale per gli incontri spirituali - l’Oratorio - e un ospedaletto (1544).

A inizio 1700, i Gesuiti fanno pressione sul Papa Benedetto XIII per avere la chiesa di San Macuto, che, nel 1725, viene loro ceduta, insieme all’ospedale, su decreto papale. I membri dell’Arciconfraternita, però, non si arrendono facilmente e, grazie alla loro appassionata resistenza, riescono a rimanere a San Macuto ancora per qualche anno. I Gesuiti corrispondono loro un’indennità di esproprio, con la quale possono acquistare la Chiesa di Santa Maria della Pietà in Piazza Colonna e l’annesso Ospedale dei Pazzarelli - primo ospedale per malati di mente sorto a Roma – che, tra la fine del 1589 e l’inizio del 1590, ospita anche Torquato Tasso.

La chiesa originaria viene costruita tra il 1569 e il 1573 con il nome di Santa Maria della Pietà, dall'immagine che si trova sopra il portale. Quando viene concessa all’Arciconfraternita dei Bergamaschi, è intitolata ai Santi Bartolomeo e Alessandro. La facciata in stile barocco presenta un solo ordine, con un originale timpano triangolare ondulato, ed è opera di due architetti romani, il Contini (1641-1723), allievo del Bernini, e il de Dominicis (1696-1758). L’avviso posto sul portale d'ingresso, in italiano e in dialetto bergamasco, è un invito a visitare la chiesa.

Tra il 1836 e il 1839, vengono realizzati significativi interventi di abbellimento e ristrutturazione sotto la direzione dell’architetto Giuseppe Valadier. L'interno è a navata unica con tre cappelle laterali su ogni lato. Tra le opere di maggior rilievo si ricordano: una statua lignea di Cristo alla Colonna di Filippo del Borgo (1569), la Madonna della Pietà, dipinto ad olio su tavola, situato sull’altare maggiore e ispirato a Guido Reni, il monumento funebre del Cardinal Furietti, umanista d'origini bergamasche, e un crocifisso ligneo di autore ignoto (1570 ca.).

ANTICO ORATORIO
Nel 1733, viene inaugurato l’oratorio, della cui progettazione viene incaricato l'architetto Gabriele Valvassori. Il mobilio - cinquecentesco – proviene da quello di San Macuto, smontato e riadattato per l’occasione. L'architettura dell'ambiente è molto semplice, ma le decorazioni delle pareti e della volta sono estremamente eleganti ed elaborate, secondo lo stile del grande architetto Valvassori, con membrature architettoniche a rilievo in stucco, spesso dorato, e la splendida boiserie di fine XVI secolo. Nella parte superiore delle pareti sono collocate alcune tele di differenti dimensioni, raffiguranti immagini di papi, vescovi, cardinali, santi martiri e devoti legati alla Nazione bergamasca.

Informazioni

Indirizzo 
POINT (12.480164 41.9000122)
Orari 

Giovedì, venerdì, sabato ore 10.00-12.00 / 17.00-19.00
Domenica ore 17.00 - 19.00
Durante le celebrazioni non è consentito visitare la Chiesa.
Per gli orari delle SS. Messe telefonare alla Chiesa
Gli orari possono subire cambiamenti. Si suggerisce di verificare contattando la chiesa.

Contatti 
Telefono: 
+39 06 69920723
Share Condividi

Location

La Chiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei Bergamaschi e l'antico Oratorio, Via di Pietra, 70
Via di Pietra, 70
41° 54' 0.0432" N, 12° 28' 48.5904" E

Media gallery

Media gallery
Chiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei BergamaschiChiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei BergamaschiChiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei BergamaschiChiesa dei Santi Bartolomeo e Alessandro dei BergamaschiOratorio dell'Arciconfraternita dei Bergamaschi in Roma

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility