Roma, 1 marzo 2019

largo argentinaPer la prima volta, l’area sacra di Largo Argentina sarà accessibile e visitabile regolarmente, grazie a un nuovo atto di mecenatismo culturale della Maison Bvlgari.
La convenzione siglata tra Roma Capitale e Bvlgari ha per oggetto, infatti, un’erogazione liberale di 500.000 euro, che consentirà di effettuare una serie di interventi volti a una significativa valorizzazione del sito archeologico.
La somma donata quest’anno andrà ad aggiungersi al residuo dei fondi elargiti per il restauro della Scalinata di Trinità dei Monti, da destinarsi ad altri interventi sul patrimonio culturale di Roma Capitale, come previsto nella convenzione precedentemente stipulata.
Il progetto, che può quindi contare sulla somma di circa 1 milione di euro, prevede la costruzione e il posizionamento di passerelle che consentiranno di percorrere l’area in sicurezza, la musealizzazione di uno spazio attualmente adibito alla conservazione dei reperti e la predisposizione di tutti i servizi necessari per consentire al pubblico di fruire del sito.
L’area, il più esteso complesso di epoca repubblicana, ospita quattro templi romani che vanno dal IV al II secolo a.C. e custodisce il basamento di tufo della Curia di Pompeo, presso la quale avvenne l’assassinio di Giulio Cesare il 15 marzo del 44 a.C. (le famose “Idi di marzo”), come narrato da Cicerone.
La Sovrintendenza sta attuando le procedure necessarie per la conclusione della fase progettuale e per l’affidamento dei lavori, la cui conclusione è stimabile entro la metà del 2021.