Concorso Gadget Made in Rome: l’artigianalità diventa protagonista | Turismo Roma
Rom leben, Rom entdecken
Touristische Dienstleistungen und kulturelles Angebot
060608
Your tailor-made trip

Social Block

You are here

Concorso Gadget Made in Rome: l’artigianalità diventa protagonista

Gadget photo Marcello Colasanti

Gli studenti delle Scuole d’Arte e dei Mestieri di Roma Capitale sono stati i protagonisti del concorso di idee per la progettazione di un gadget a carattere artistico-artigianale, indetto dal Dipartimento Turismo, Formazione Professionale e Lavoro, che si è concluso nei mesi scorsi.

Il concorso è nato per creare un prodotto artigianale, pregevole ed esclusivo, dal forte contenuto culturale, un simbolo di Roma che costituisca un’alternativa di qualità ai souvenir a basso prezzo. Il bando richiedeva la realizzazione di un gadget ispirato a Roma, realizzato preferibilmente con materiali ecosostenibili, che consentisse al turista di portare a casa un "ricordo culturale", veicolo e testimonianza dell’enorme patrimonio artigianale capitolino. Un risultato raggiunto grazie alle Scuole d’Arte e dei Mestieri, che salvaguardano, tramandano e sviluppano con creatività l’artigianalità romana, con la loro storia, i laboratori, le attrezzature, gli archivi e, soprattutto, con l’insegnamento di un “saper fare” unico e specialistico.

I gadget che hanno conquistato il podio sono:

1) Adotta un mosaico di Edoardo Maria Buono Maurizzi
Con questo gadget, il visitatore/acquirente è protagonista: sarà lui stesso, infatti, a creare il manufatto secondo l'antica tecnica del mosaico, sperimentando questa esperienza artistica. Si compone di un kit con istruzioni dettagliate per la composizione del mosaico e rimandi sulla storia dei materiali. Le tessere, di materiali naturali, sono pretagliate a mano e richiamano puntualmente la tradizione romana. Il progetto prevede che, con l’acquisto, parte del contributo sia devoluto a sostegno della conservazione del patrimonio artistico.

2) Cucchiaino Capitello di Flavio Bellantuono
Un cucchiaino da caffè artigianale in argento, il cui corpo è realizzato a mano e termina con un capitello corinzio stilizzato, saldato sul manico e rivisitato dal modello del Pantheon. L’oggetto è realizzato con materiali nobili e durevoli, in modo da portare via con sé una piccola creazione, bella e ben fatta, ricordo della città eterna e simbolo della convivialità romana.

3) Bestiario Monumentale di Maria Teresa Rizzuti
La cartella di 6 stampe nasce dall’idea di rappresentare Roma in modo riconoscibile, classico, ma non scontato. Il racconto della città avviene tramite il bestiario, tipologia di testo già utilizzata nell’Antica Roma, attraverso la selezione di particolari di monumenti, con la tecnica della linoleografia. I monumenti raffigurati sono: la Colonna della Pace, la Fontana dei Dioscuri, la Fontana dei Leoni, la Fontana del Nettuno, la Lupa capitolina e l’Obelisco della Minerva.

Photo credits Marcello Colasanti

Media gallery

Media gallery
Adotta un mosaico ph.Marcello ColasantiAdotta un mosaico ph.Marcello ColasantiAdotta un mosaico ph.Marcello ColasantiCucchiaino Capitello ph.Marcello ColasantiCucchiaino Capitello ph.Marcello ColasantiCucchiaino Capitello ph.Marcello ColasantiBestiario Monumentale ph.Marcello ColasantiBestiario Monumentale ph.Marcello ColasantiBestiario Monumentale ph.Marcello Colasanti