news | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

news

Ferragosto a Roma 2024: cosa fare dal 12 al 18 agosto

Title 
Ferragosto a Roma 2024: cosa fare dal 12 al 18 agosto
descrizione 

12-18 agosto a Roma: vivi appieno Roma e i suoi meravigliosi dintorni durante la settimana che segna il culmine dell’estate, sostando all’ombra di antiche mura, passeggiando tra musei, chiese e monumenti aperti, esplorando parchi, spiagge e antichi borghi e naturalmente gustando tutte le specialità della cucina romana.

Da oltre duemila anni Roma ci abbraccia con la sua magia e la sua bellezza senza tempo. La settimana di ferragosto, nonostante le temperature elevate, è uno dei periodi ideali per esplorare la città: poco traffico, poca gente, silenzio e quiete come mai nel corso dell’anno. Ma Roma non chiude mai per ferie: anche durante l’estate le possibilità di svago e divertimento non mancano!

Consulta qui il calendario degli eventi Roma Live dal 12 al 18 agosto 2024.

 

Estate Romana

L'Estate Romana è un unico grande palcoscenico che accende i riflettori sull’intera città. Il tradizionale appuntamento estivo promosso dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale porta lo spettacolo e la cultura dal centro alla periferia di Roma, con un ampio programma di manifestazioni: proiezioni cinematografiche, performance, concerti, mostre, incontri, visite guidate, laboratori per bambini e ragazzi e tanto altro. Scopri qui il programma completo

Musica, spettacoli e manifestazioni

  • Village Celimontana – Jazz, swing, manouche e rock ‘n’ roll, con alcune delle più grandi band italiane, nello scenario suggestivo di Villa Celimontana. Scopri qui gli appuntamenti dal 12 al 18 agosto.
  • Concerti del Tempietto – Giovani musicisti e interpreti affermati animano le notti di Roma con tanta musica classica, pop, jazz e folk sullo sfondo suggestivo del Teatro di Marcello. I concerti sono preceduti da una visita guidata, sia in italiano sia in inglese, nel parco archeologico intorno al monumentale teatro intitolato da Augusto al nipote prediletto. Scopri qui gli appuntamenti dal 12 al 18 agosto.
  • Viaggi nell’antica Roma - Foro di Cesare – Ogni sera, lo straordinario spettacolo multimediale che racconta la storia millenaria dell’affascinante area dei Fori ai tempi dell’antica Roma.
  • Tiberis 2024 – Il parco con affaccio sul Tevere: un’area di circa due ettari, situata sulla riva sinistra del fiume, all’altezza di Ponte Marconi, attrezzata con giochi d'acqua per i bambini, ombrelloni di paglia e aree per rilassarsi, un punto ristoro, biliardini, ping pong e due campi da beach volley.
  • Lungo il Tevere...Roma 2024 – Un tuffo tra storia, cultura e svago in uno scenario unico, con l’isola Tiberina sullo sfondo. Tra Ponte Sisto e Ponte Sublicio, anche quest’anno le sponde del fiume dei romani si riempiono di luci, colori e musica per regalare serate uniche con mostre fotografiche e cinematografiche, esposizioni, citazioni letterarie e musicali, presentazioni di libri, teatro e concerti.
  • Festival des Cabanes di Villa Medici III Edizione – Gli affascinanti giardini di Villa Medici sono lo scenario ideale delle sei tra installazioni temporanee, micro-architetture, proto-abitazioni, creazioni originali di architetti, artisti e costruttori internazionali, realizzate in legno o in materiali riciclati per integrarsi alla perfezione con il verde dei giardini e delle siepi.

Arte e cultura - Musei e grandi mostre

Musei e siti archeologici

Collezioni prestigiose, aree archeologiche sorprendenti, tesori di inestimabile valore e un patrimonio culturale unico al mondo per passare una giornata all’insegna della cultura e ripararsi dal solleone:

  • Musei in Comune di Roma Capitale vi attendono anche dal 12 al 18 agosto per raccontarvi la grandezza di Roma e i suoi tanti volti. Per informazioni sul programma, sugli orari e le modalità di accesso ai singoli musei e siti archeologici, consultate il sito ufficiale.
  • Anche nei Musei statali le visite continuano ad agosto nei consueti orari di apertura e secondo le modalità di fruizione stabilite dalle singole strutture. Per maggiori informazioni sulle aperture e sulle modalità di accesso, consultate i siti ufficiali dei singoli musei.
  • I Musei Vaticani sono chiusi il 14, 15 e 18 agosto ma venerdì 16 e sabato 17 l’apertura è prolungata sino alle ore 20.00 (con ultimo ingresso alle ore 18).

Le grandi mostre

Una selezione delle esposizioni da non perdere:

  • Filippo e Filippino Lippi. Ingegno e bizzarrie nell'arte del Rinascimento -  Ai Musei Capitolini l’epoca d'oro del Rinascimento italiano attraverso alcuni dei capolavori di Fra’ Filippo Lippi, uno dei maggiori artisti della Firenze di Cosimo de’ Medici, e di suo figlio Filippino, erede del genio paterno che seppe interpretare il gusto artistico della Roma di fine Quattrocento.
  • Mario Testino. A Beautiful World - A Palazzo Bonaparte il nuovo progetto di Mario Testino, uno dei più celebri fotografi di moda dei nostri giorni: 70 fotografie di grande formato che raccontano le differenti identità culturali dei Paesi da lui visitati.
  • Louise Bourgeois. L’inconscio della memoria - A Galleria Borghese 20 opere scultoree dell’artista franco-canadese Louise Bourgeois, incentrate sui temi della metamorfosi, della memoria e dell’espressione di stati emotivi e psicologici, dialogano con l’architettura unica della Galleria e con la collezione raccolta dal cardinale Scipione Borghese.
  • Statua colossale di Costantino - Il Giardino di Villa Caffarelli dei Musei Capitolini ospita la suggestiva ricostruzione del Colosso di Costantino (alta ben 13 metri), realizzata in scala 1:1 grazie allo studio approfondito di fonti letterarie ed epigrafiche e dei nove frammenti sopravvissuti della grandiosa scultura originale conservati nel cortile di Palazzo dei Conservatori.
  • Botero a Roma - Otto statue monumentali, creazioni imponenti e iconiche di Fernando Botero, sono in mostra per la prima volta in alcune delle piazze più affascinanti della città: la Terrazza del Pincio, piazza del Popolo, via del Corso, piazza San Lorenzo in Lucina, piazza San Silvestro e piazza Mignanelli.
  • Visita al Bunker e ai rifugi antiaerei di Villa Torlonia - Il nuovo percorso di visita dei Musei di Villa Torlonia apre al pubblico le due strutture sotterranee situate al di sotto del Casino Nobile di Villa Torlonia con un inedito allestimento multimediale, per presentare una pagina drammatica della storia di Roma. con un inedito allestimento multimediale Per tutte le informazioni e per l’acquisto online, visitate museiincomuneroma.vivaticket.it
  • Passeggiate Romane - Al museo MAXXI, una passeggiata inconsueta nella storia della città, un viaggio nel tempo tra passato e presente di Roma, tra antichi mosaici, vedute settecentesche e opere d’arte contemporanea, con l’allestimento scenografico firmato dal Maestro Dante Ferretti.
  • Luigi Bartolini incisore - La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea celebra il genio di uno degli artisti marchigiani più influenti ed eclettici del Novecento esponendo 100 opere, incisioni (acqueforti, acquetinte, puntesecche), documenti inediti, fotografie e opere letterarie.  
  • Narciso. La fotografia allo specchio - Alle Terme di Caracalla78 scatti iconici di 35 fra i più importanti fotografi internazionali del XX e XXI secolo dialogano con le maestose vestigia romane del grande complesso termale imperiale inaugurato nel 216 d.C., un luogo destinato al bagno, allo sport e alla cura del corpo, ma anche al passeggio e allo studio.

Passeggiate nei parchi e gite fuori porta

Una giornata al parco – Villa Borghese, Villa Doria Pamphilj, Villa Ada Savoia, Villa Torlonia, Villa Celimontana sono solo alcuni degli splendidi luoghi in cui sono immerse le meravigliose ville di Roma, costruzioni ricche di storia e di fascino per una passeggiata rigenerante tra il verde della natura e il bianco dei marmi splendenti durante i giorni di primavera.

Una giornata al mare

  • Il Mare di Roma – A Ostia potete vivere la magia del mare a pochi chilometri dal centro di Roma: camminate a piedi nudi sulla spiaggia dopo un ricco pasto a base di pesce freschissimo e buon vino, sentite il calore del sole sulla pelle e respirate le intense sensazioni che solo il mare può trasmettere.
  • Il Borghetto dei Pescatori – Scoprite il pittoresco insediamento dove il tempo sembra essersi fermato: sapori e antiche tradizioni tra il mare di Ostia e la rigogliosa Pineta di Castelfusano.
  • La Pineta di Castelfusano – Affacciata sulle selvagge dune costiere del litorale romano, la Pineta di Castelfusano si estende per circa 15.900 ettari e presenta una grande varietà di ambienti naturali tra cui boschi sempreverdi, argini e foci fluviali, dune, zone umide, distese di macchia mediterranea, tratti di Campagna Romana di sorprendente bellezza e paesaggi agrari. L'area custodisce un eccezionale patrimonio storico-archeologico che comprende il Parco archeologico di Ostia Antica, i Porti Imperiali di Claudio e Traiano, la Via Severiana, la Villa di Plinio, il Castello di Giulio II, la rinascimentale Tor San Michele, attribuita al Michelangelo, la medievale Torre Boacciana, i castelli medievali di Castel Fusano (Chigi) e di Ostia Antica e i siti paleontologici di Castel di Guido e Malafede.
  • Santa Severa e Pyrgi – A pochi chilometri da Roma, un luogo magico dove trascorrere una giornata all’insegna della cultura o del relax in riva al mare, passeggiando tra campi di grano e spiagge suggestive di sabbia nera e acqua blu. Un luogo magico dominato dall’imponente Castello, strategico avamposto sul mare con un incantevole borgo tra le cui stradine ancora si respira l’atmosfera medievale con le sue feste, le nobili corti e le battaglie.

Una giornata ai Castelli – Situata a sud-est di Roma, l’area dei Castelli Romani, immersa nel verde e nella storia, è il luogo ideale per una gita fuori porta. Tra i laghi e gli antichi crateri vulcanici, dove imperatori, pontefici e dignitari ecclesiastici fecero costruire le loro lussuose residenze, si affacciano i 17 comuni che vi propongono itinerari insoliti a piedi o in bicicletta alla scoperta delle bellezze architettoniche e naturalistiche e delle eccellenze eno-gastronomiche che rendono unica la cucina tradizionale romana. Da non perdere: il pane di Genzano e Lariano, il vino DOP del territorio, l'uva di Colonna, le "coppiette" di Ariccia, strisce piccanti di carne essiccata e la "pupazza" di Frascati, un biscotto di frolla aromatizzato con il miele.

Una giornata a Tivoli – Alla scoperta dell'incantevole cittadina incorniciata da una natura di straordinaria bellezza. Tivoli è il luogo ideale per passeggiate ed escursioni anche durante le festività. Le meravigliose Villa Adriana, Villa d'Este e Villa Gregoriana erano, all’epoca del Grand Tour, meta privilegiata di romanzieri, pittori, poeti, musicisti che traevano ispirazione dalle loro opere d’arte, monumenti e dal suo paesaggio incontaminato.

Ferragosto in tavola

  • Pomodori con il riso – Questa deliziosa ricetta è un must della gastronomia estiva capitolina: colorati, saporiti e profumati, i pomodori con il riso sono una vera esplosione di aromi mediterranei.
  • Pollo alla romana con i peperoni – Un grande classico della cucina romana preparato tradizionalmente in famiglia in occasione del Ferragosto, ottimo anche da gustare freddo, seguito rigorosamente da una fetta di anguria ghiacciata.
  • Pizza e fichi – Dolci protagonisti dell’estate, ricchi di nutrienti e altamente energetici. Insomma, una vera prelibatezza sia la varietà chiara sia quella scura, l’importante è scegliere frutti maturi, zuccherini e morbidi, insieme alla pizza bianca da forno – alla romana – condita solo con olio extravergine di oliva e sale. Per esaltare la dolcezza e il sapore delicato dei fichi aggiungete delle fette di prosciutto crudo o scegliete tra le varianti gourmet abbinate con ricotta, miele e timo, oppure crescenza, gorgonzola o pecorino – perché i fichi vanno a nozze con i formaggi ­– o ancora pomodorini e rucola per un trionfo di sapori e colori.
  • Sauté di Lupini o di Cannolicchi – Fin dai tempi della Roma Imperiale, quando l'Impero si estendeva dall'Oceano Atlantico al Caspio, alle specie ittiche e alla loro lavorazione erano dedicate gustose preparazioni e condimenti. Ecco una preparazione semplice che esalta al meglio i sapori delicati di questi due deliziosi molluschi.
  • Il re dei frutti estivi: il cocomero – Nella tradizione romana, il cocomero era l'immancabile chiusura del pranzo di Ferragosto che prevedeva alcune specialità dal carattere semplice e familiare e che riuniva la famiglia intorno alla tavola.
  • La grattachecca – Dissetante, invitante, coloratissima, la grattachecca è il dessert ideale per una pausa rinfrescante durante le calde giornate estive trascorse alla scoperta delle bellezze della Città Eterna o per una passeggiata serale, accarezzati dal caratteristico Ponentino romano. Pochi ingredienti per una vera leccornia: sciroppi o spremute, frutta fresca e, naturalmente, il ghiaccio.
  • Il vino e la cultura del bere a Roma – Il fil rouge che attraversa la storia della tradizione gastronomica capitolina è naturalmente il vino, protagonista della tavola e straordinario accompagnamento, nelle sue diverse declinazioni – bianco, rosso e rosato – di piatti e pietanze di ogni tipo.

Le proposte della redazione

Ecco i nostri suggerimenti e consigli di visita per la settimana clou dell’estate:

  1. Passeggiate tra le fontane – Un itinerario che vi accompagna alla scoperta delle fontane da non perderemonumentali, bizzarri, barocchi, questi piccoli e grandi capolavori risplendono nelle piazze più famose o si svelano in angoli nascosti della città.
  2. Sette capolavori XS – Oltre alla maestosità di monumenti come il Colosseo, la Fontana di Trevi e il Pantheon, Roma nasconde ricami preziosi, opere in scala ridotta che risplendono di una luce particolare, che colpiscono la vista o l’immaginazione a dispetto delle loro dimensioni e che racchiudono un’infinità di suggestioni. Per riscoprire la grande bellezza delle piccole cose, vi accompagnamo alla scoperta di sette capolavori “extra-small”, nella certezza che, almeno in arte, a contare veramente sono le proporzioni e il perfetto equilibrio tra gli elementi.

  3. Villa di Massenzio – Una delle architetture più suggestive della campagna romana, da visitare anche al tramonto.

  4. Museo delle Mura – All’interno di Porta San Sebastiano, una delle più grandi e meglio conservate delle Mura Aureliane, ha sede questo piccolo e suggestivo museo a ingresso gratuito. Imperdibili la passeggiata lungo il camminamento e la vista sull'Arco di Druso.

  5. Mercato di Porta Portese – Situato nel caratteristico Rione Trastevere, lo storico mercato è il più famoso e grande della città, un vero e proprio rito domenicale per i romani e una delle tappe irrinunciabili per i turisti in visita a Roma, anche in piena estate.

Foto: Redazione Turismo Roma

 

immagine copertina 
Modificato da redazione 

Le tue utility