Museo di Casal De' Pazzi | Turismo Roma
Vivere Roma, scoprire Roma
Servizi turistici e offerta culturale
060608
Il tuo viaggio su misura

Social Block

You are here

Museo di Casal De' Pazzi

Museo di Casal De' Pazzi
Museo di Casal De' Pazzi
Museo di Casal De' Pazzi
Museo di Casal De' Pazzi
Museo di Casal De' Pazzi

La storia del Museo di Casal de’ Pazzi inizia da una zanna d’elefante.
Rinvenuta nel 1981 durante i lavori di urbanizzazione della zona di Rebibbia, diede il via a un’indagine archeologica su un’area di oltre 1.200 mq, che portò alla luce il tratto di un antico alveo fluviale.
Nel giacimento vennero scoperti più di 2000 fossili animali, appartenenti a specie impensabili oggi nella campagna romana (l’elefante antico, l’uro, l’ippopotamo, il rinoceronte), ma anche un frammento di cranio e oltre 1.500 manufatti in selce, che testimoniano la contemporanea presenza di uomini.
Il sito risale a circa 200.000 anni fa, e costituisce l’ultima testimonianza di una straordinaria serie di depositi pleistocenici che costellavano la bassa valle dell'Aniene, distrutti dall'avanzare della città.

Il Museo è completato dalle istallazioni che, attraverso ricostruzioni 3D e interattive, permettono di assistere all’inondazione dell’antico letto del fiume Aniene e di esplorare il paesaggio di 200.000 anni fa, nell’ambiente del paleolitico, fra i grandi elefanti che popolavano l’area di Roma in quell’epoca.
L’itinerario di visita prevede la vista del giacimento dall’alto di una passerella. L’illuminazione naturale evidenzia grandi massi rosati e resti fossili: zanne lunghe fino a 4 metri, denti, vertebre. E’ il paesaggio “archeologico”, ciò che resta dopo lo scavo.
L’area esterna al Museo ripropone una ricostruzione dell'insieme floristico che poteva caratterizzare le sponde dell’Aniene circa 200.000 anni fa, da rivivere percorrendo un sentiero azzurro che richiama un percorso fluviale.

A febbraio 2019 si è aggiunta anche un’opera di street art sul muro perimetrale esterno: Il Murale  "Riflessi" di Jerico Cabrera Carandang, che ricostruisce in maniera visionaria e coinvolgente l’ambiente naturale del luogo dove oggi sorge il Museo.

 

Informazioni

Indirizzo 
POINT (12.564025 41.928295)
Orari 

Riaperto dal 2 giugno 2020
dal martedì al venerdì, dalle 9.00 alle 14.00
giorni festivi, sabato e domenica, dalle ore 10.00 alle 14.00
Ingresso con prenotazione obbligatoria gratuita allo 060608 e visita accompagnata

Solamente i possessori MIC card possono anche presentarsi direttamente in biglietteria e accedere al primo turno d’ingresso libero.
È possibile prenotare a partire dal 29 maggio 2020.  
N.B. Prima di programmare la visita consulta l'avviso per le indicazioni obbligatorie da seguire per l'accesso e il vademecum per i musei gratuiti.
Per eventuali segnalazioni importanti consultare la pagina dedicata agli avvisi
Giorni di chiusura Lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio

Contatti 
Prenotazione telefonica: 
060608 tutti i giorni ore 9.00 - 19.00 al costo di una telefonata urbana
Sito web: 
www.museocasaldepazzi.it
Share Condividi

Location

Museo di Casal De' Pazzi, Viale Egidio Galbani, 6
Viale Egidio Galbani, 6
41° 55' 41.862" N, 12° 33' 50.49" E

Media gallery

Media gallery
Museo di Casal De' PazziMuseo di Casal De' PazziMuseo di Casal De' PazziMuseo di Casal De' Pazzi

Node Json Map Block

Mappa interattiva

Scegli eventi e i servizi nelle vicinanze

Le tue utility