Volete muovervi in fretta in città e non volete usufruire del servizio pubblico? Rivolgetevi ad una compagnia di taxi. Il numero unico per chiamare un taxi è 060609.
Per l’elenco delle 65 postazioni attive su tutto il territorio di Roma e per altre utilità sul servizio taxi, consultare www.060608.it.
Per informazioni sul tariffario completo vai a www.comune.roma.it.
Le vetture adibite al servizio taxi del Comune di Roma sono di colore bianco ed hanno sul tetto la scritta “TAXI”. Sugli sportelli anteriori sono applicati il simbolo del Comune di Roma e la licenza, che si trova anche all’interno della vettura sullo sportello posteriore sinistro. Altri veicoli che offrono il servizio di trasporto potrebbero essere condotti da persone non autorizzate e la tariffa potrebbe, dunque, risultare superiore.
Quando è possibile, è preferibile prendere il taxi direttamente da un parcheggio dedicato o chiamarlo per telefono. Via radiotaxi è possibile prenotare il servizio per aeroporti, stazioni ed ospedali. Come riportato in basso, è previsto un costo aggiuntivo per chiamate con radiotaxi.
Il numero unico del Comune di Roma per chiamare un taxi è lo 060609. Un sistema automatico (solo in italiano) chiede di digitare il numero corrispondente al Municipio in cui ci si trova, per poi scegliere la fermata taxi più vicina. 

Se l’importo del tassametro, al momento dell’arrivo al punto di chiamata, supera i valori massimi sopra definiti, la differenza dovrà essere decurtata dal costo finale della corsa.

 

Le tariffe si basano sui seguenti criteri:
Tariffa tassametrica unica progressiva valida in tutto il territorio comunale, a base multipla in funzione del chilometraggio percorso e del tempo di espletamento del singolo servizio;
Tariffe non superiori all’indice annuo di inflazione Istat di settore;
Riduzione tariffaria per le donne sole che usufruiscono del servizio notturno, nonché per le corse dirette verso gli ospedali e per i giovani in uscita dalle discoteche venerdì e sabato sera, previa idonea convenzione con i gestori dei pubblici locali.

 

Il nuovo piano tariffario è così articolato:


QUOTA FISSA

- Quota fissa di partenza nei giorni feriali (ore 6:00 – 22:00) € 3,00
- Quota fissa di partenza nei giorni festivi (ore 6:00 – 22:00) € 4,50
- Quota fissa di partenza notturna (ore 22:00 – 6:00) € 6,50


TARIFFA ORARIA

- Tariffa oraria euro/h scatta a tempo applicabile per velocità inferiore ai 20Km/h € 27,00


TARIFFA TASSAMETRICA UNICA PROGRESSIVA

- T1 per velocità > di 20 km/h €/Km 1,10
- T2 per velocità > di 20 km/h €/Km 1,30
- T3 per velocità > di 20 km/h €/Km 1,60

La prima progressione tassametrica (T1-T2) si determina quando al valore fisso iniziale indicato dal tassametro si cumulano ulteriori € 11,00; da questo momento scatta la seconda progressione tariffaria (T2= € 1,30) fino al cumulo di ulteriori € 13,00; da tale momento scatta la terza progressione tariffaria (T3= €1,60) sino al termine del percorso.


TARIFFE AGEVOLATE

E’ fissato uno sconto del 10% sull’importo indicato dal tassametro nei seguenti casi:
- corse dirette verso gli ospedali romani
- per le donne sole che usufruiscono del servizio nelle ore notturne
- per i giovani in uscita dalle discoteche il venerdì e il sabato previa idonea convenzione con i gestori di pubblici locali.

 

PRINCIPALI PUNTI DI STAZIONAMENTO DEI TAXI
Largo Torre Argentina (tra Pantheon e Trastevere), piazza Fiume (Villa Borghese), piazza Venezia, piazza G. Belli (Trastevere), piazzale Ostiense, piazza S.Silvestro (Fontana di Trevi), piazza dei Cinquecento (stazione Termini), piazzale della Stazione Tiburtina, metrò A Anagnina, piazzale della Stazione del Lido (Ostia), piazza Risorgimento (Vaticano).


CONSIGLI UTILI

- Prima di partire verificare che il tassametro (posizionato sopra la plancia degli strumenti o nella parte superiore del lunotto anteriore) sia acceso, se non lo è chiedere all’autista di attivarlo.
- Chiedere sempre il rilascio della ricevuta. La ricevuta deve indicare il percorso, il numero della licenza, l’importo versato e la firma dell’autista.
- In caso di problemi/contestazioni, chiamare i Vigili Urbani allo 0667104282 o inviare una e-mail a tutela.consumatori@comune.roma.it e segnalarlo attraverso il sito www.turismoroma.it
- Eventuali reclami possono essere indirizzati al Dipartimento Mobilità e Trasporti, Commissione di Garanzia, Via Capitan Bavastro 94, 00154, Roma.
- Obblighi del conducente di taxi: non può rifiutarsi di prestare il servizio; non può scegliere la corsa; può trasportare solo il numero di passeggeri indicato dalla carta di circolazione e non di più; deve applicare la tariffa prevista dal tassametro tranne che per i percorsi a prezzo fisso; deve chiedere agli utenti di agganciare le cinture di sicurezza, se non lo fanno spontaneamente.