1. Vorrei organizzare un viaggio a Roma, dove posso reperire informazioni e del materiale turistico?

A Roma esiste una rete di Punti Informativi Turistici (P.I.T.) dislocati per il centro e presenti anche alla stazione e agli aeroporti, che, oltre ad assistere il turista per qualsiasi domanda riguardante turismo, cultura e accoglienza della città di Roma, distribuiscono gratuitamente una vasta scelta di materiale cartaceo informativo.
I P.I.T., aperti 365 giorni l’anno dal lunedì alla domenica, sono presenti in tutta la città storica e nei principali terminal del traffico turistico romano.
Presso i P.I.T. è possibile anche acquistare la Roma Pass, la card turistico-culturale della Capitale che offre agevolazioni economiche e servizi che facilitano la visita dei musei della città (vedi www.romapass.it ).
Ai sensi della Deliberazione G.C. n. 440 del 28.12.2011, nei Punti Informativi Turistici è possibile autorizzare esclusivamente la distribuzione del materiale informativo riguardante gli eventi istituzionali di Roma Capitale oppure organizzati da enti pubblici (spettacoli musicali e teatrali, mostre, proiezioni cinematografiche, eventi sportivi, eventi religiosi, conferenze, congressi, dibattiti, fiere, feste e sagre).
Orari di apertura ed indirizzi disponibili su: www.turismoroma.it/info_viaggio/pit

I siti www.turismoroma.it e www.060608.it forniscono tutte le informazioni utili su ristoranti, musei, monumenti, servizi della città ed eventi. Il call center 060608 (attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00) offre inoltre le medesime informazioni al costo di una chiamata urbana.
Per ricevere informazioni ed aggiornamenti sulle nuove iniziative che si svolgono nei Musei in Comune al proprio indirizzo e-mail, iscriversi alla newsletter, prevista in 4 lingue, sul sito www.museiincomuneroma.it
Solo per richieste di enti turistici e/o istituzionali si consiglia di scrivere a turismo@comune.roma.it

Per quanto riguarda la mappa della città, è possibile visualizzare la cartina ufficiale qui.
Le mappe sono reperibili anche in formato cartaceo presso i Punti Informativi Turistici di Roma Capitale.
I privati possono inoltre acquistare mappe in grandi quantità direttamente dalla società produttrice che ne detiene i diritti di autore ovvero la Advertising & Communication S.r.l.
Basta contattare la medesima società ai seguenti indirizzi e trasmettere via fax o via e-mail l’apposito modulo che sarà fornito dalla società dietro richiesta:
Advertising & Communication S.r.l. sede legale Via Lucrezia Romana 130 – 00178 Roma,
Tel 06 94376194  – E-mail: produzione@aec-comunicazione.it
Le Istituzioni possono fare richiesta scritta e motivata al Dipartimento Turismo, Formazione e Lavoro (Via di San Basilio, 51 – 00187 Roma – fax +39 06 67104017) che, a seguito di valutazione di merito della richiesta presentata, potrà fornire gratuitamente il quantitativo che riterrà opportuno.

L’acquisto di spazi pubblicitari da inserire nella Mappa Ufficiale di Roma (Charta Roma) o particolari modifiche o adattamenti alla medesima mappa sono possibili dietro accordi contrattuali con la società produttrice che ne detiene i diritti di autore ovvero la Advertising & Communication S.r.l. Si specifica, tuttavia, che tali concessioni dovranno essere preventivamente autorizzate dal Dipartimento Turismo, Formazione e Lavoro, che valuterà la relativa richiesta presentata dalla Advertising & Communication S.r.l.

Per la mappa della metropolitana, tabelle e percorsi dei mezzi pubblici, visitare il sito ufficiale del trasporto pubblico della città www.atac.roma.it o chiamare il call center Atac +39 06 57003

2. Esistono delle card turistiche integrate per musei e trasporti?

A Roma esistono due tipi di card: la Roma Pass (costo € 36,00) e la Roma Pass 48 ore (costo € 28,00): per maggiori informazioni visitare il sito www.romapass.it.

3. Quali gratuità sono previste per i Musei e per il trasporto pubblico. I bambini pagano?

Controllare la normativa vigente che regola l’ingresso ai musei ed ai siti archeologici Comunali sul sito: www.museiincomuneroma.it, sotto la voce “biglietti e prenotazioni” di ogni museo.
Controllare la normativa vigente che regola l’ingresso ai musei ed ai siti archeologici Statali sul sito: www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/MenuPrincipale/LuoghiDellaCultura/index.html
Per quanto riguarda il trasporto pubblico, i bambini sotto i dieci anni, non compiuti, non pagano. Visitare il sito ufficiale del trasporto pubblico www.atac.roma.it per avere più dettagli.

4. Stiamo organizzando un viaggio a Roma: dove posso trovare una lista di hotel/residence/B&B/affittacamere/casa vacanza/casa per ferie/campeggio/ostello abilitati da Roma Capitale?

Sia sul sito www.060608.it che sul sito www.turismoroma.it, è possibile consultare la banca dati ufficiale nella quale sono presenti tutte le attività ricettive regolarmente registrate in città, con relativi indirizzi e numeri di telefono per poterli contattare. Sul sito www.060608.it, inoltre, utilizzando l’opzione “ricerca avanzata” è possibile selezionare i servizi, la zona in cui si desidera stare e la categoria della struttura. Il call center 060608 (attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00) offre inoltre le medesime informazioni al costo di una chiamata urbana.

5. Per una persona con disabilità che vuole visitare Roma a chi è possibile rivolgersi per ricevere assistenza e per avere informazioni sui vari servizi per disabili presenti presso i musei, monumenti e vari siti turistici?

Tutte le informazioni sono reperibili ai seguenti indirizzi:
060608.it o tramite call center 060608 (attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00 al costo di una chiamata urbana),  per reperire info generali sulla accessibilità dei siti e musei che si vogliono visitare.
– www.turismoroma.it,  per scaricare una guida specifica, divisa per argomenti.
www.atac.roma.it,  per le informazioni relative ai trasporti.

6. È possibile accedere ai musei/monumenti e mezzi di trasporto pubblici con il cane?

Al momento la legge che disciplina i Beni Culturali vieta l’ingresso in tutti i musei, monumenti ed aree archeologiche comunali e nazionali ad animali di qualsiasi taglia. Sono ammessi solo i cani guida per i non vedenti.
Sul sito del trasporto pubblico di Roma, invece, www.atac.roma.it è riportato che è consentito portare cani di piccola e media taglia al guinzaglio e muniti di museruola a paniere. Sugli autobus non sono ammessi più di due cani per vettura; in metropolitana l’accesso è consentito sul primo e sull’ultimo vagone dei treni.
Il trasporto dei cani è gratuito soltanto in caso di cane guida per non vedente, tutti gli altri sono soggetti al pagamento della tariffa ordinaria. Anche i gatti e gli uccelli possono essere trasportati a pagamento in gabbie o ceste.
È possibile, tuttavia, usufruire delle tante strutture per animali presenti a Roma reperibili su www.060608.it.

7. Posso utilizzare le immagini pubblicate sul sito www.turismoroma.it?

Per poter utilizzare le immagini in alta risoluzione pubblicate su www.turismoroma.it è necessario compilare e rispedire la liberatoria firmata tramite posta ordinaria/fax/email. Il personale del Dipartimento Promozione del Turismo e della Moda provvederà ad inviare un massimo di 30 immagini secondo la disponibilità in archivio.

8. Ho bisogno di un’autorizzazione per effettuare riprese fotografiche o video nel territorio comunale (non destinate a uso personale)?

Sì, per effettuare riprese fotografiche o video nel territorio comunale, se non per uso personale, bisogna richiedere un’autorizzazione (almeno 20 giorni prima dell’inizio delle riprese) al Servizio Autorizzazioni Riprese Cinematografiche e Fotografiche di Roma Capitale. I moduli per l’autorizzazione si possono trovare o presso l’ufficio cinema, presso l’U.R.P. del Dipartimento Cultura (sito in P.zza Campitelli n. 7, tel. +39 06 67102964; Fax: +39 39 06 67108164), oppure sul sito:  www.culturaroma.it .
Per affittare location, o effettuare riprese cinematografiche e documentari a Roma e nelle località del Lazio bisogna, invece, rivolgersi alla Fondazione Roma Lazio Film Commission.

9. È possibile riprodurre materiale fotografico o effettuare riprese fotografiche nei musei e siti archeologici?

Sì, è possibile consultare e acquistare direttamente on line le immagini dei musei e siti archeologici del Sistema Musei Civici: http://foto.museiincomuneroma.it
Per effettuare riprese e riprodurre materiale fotografico si può anche inoltrare una richiesta alla Direzione del Museo o all’Istituzione in cui è ospitata l’opera interessata. Alcuni musei offrono la possibilità di richiedere l’autorizzazione per la fotoriproduzione direttamente tramite il corrispettivo sito web:

Museo di Roma
Museo Napoleonico
Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma
Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

È inoltre possibile acquistare o riprodurre materiale fotografico seguendo le indicazioni fornite sui seguenti siti:

Archivio Capitolino
Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione
Istituto Luce

10. Come posso reperire dati sui flussi turistici a Roma?

Ricerche e dati sul turismo nel suo complesso sono consultabili sul sito www.ontit.it dell’Osservatorio Nazionale del Turismo (Ont).
Altro sito utile sul quale reperire dati sulle strutture ricettive e sui flussi turistici è www.ebtl.it dell’Ente Bilaterale Turismo del Lazio (EBTL), sul quale è anche possibile acquistare on-line le schede con i dati turistici completi relativi a Roma e Provincia.
Rilevazioni e dati statistici sulle diverse strutture statali come: Musei, Monumenti, Aree Archeologiche, Archivi di Stato e Biblioteche Pubbliche, e sul numero dei visitatori e gli introiti per struttura, sono consultabili sul sito www.statistica.beniculturali.it del Ministero per i beni e le Attività culturali.
Sul sito www.istat.it è reperibile anche la rilevazione realizzata dall’ISTAT sugli “Istituti di Antichità e d’arte e i Luoghi della Cultura non Statali”.
Sul sito www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Comunicati/visualizza_asset.html_1713401058.html è possibile consultare e scaricare il rapporto “Il sistema economico integrato dei beni culturali” prodotto da Unioncamere tramite l’Istituto Guglielmo Tagliacarte e dedicato al sistema economico delle attività collegate al patrimonio e alle attività culturali.