La scalinata di  Trinità dei Monti, capolavoro del gusto scenografico del Settecento, venne realizzata,  fra il 1723 e il 1726, dall’ architetto Francesco De Sanctis.

La scalinata, edificata in travertino,  è composta da una serie di rampe, 11 in tutto e ognuna formata da 12 scalini, che si dividono, serpeggiano, si riuniscono, mutando continuamente direzione.  Una serie di balaustre  accompagna le rampe: interrompono il forte dislivello e funzionano da punto di sosta e di godimento paesaggistico.

La grandiosa struttura, che stabiliva un raccordo fra  una zona della città a forte presenza francese con la sottostante colonia spagnola, costituisce uno spazio architettonico che serve sia per il transito, ma ancor di più come luogo di incontro e di gradevole sosta.

La Scalinata dopo il restauro

La Scalinata dopo il restauro

Dall’ottobre 2015 la scalinata è stata sottoposta a restauro; l’inaugurazione dopo i lavori di restauro si è svolta giovedì 22 settembre 2016 .
Dal 23 settembre 2016 la scalinata ridiviene normalmente percorribile.

Indirizzo

Piazza di Spagna

Sito web: www.sovraintendenzaroma.it/i_luoghi/roma_medioevale_e_moderna/beni_architettonici/scalinata_di_trinita_dei_monti

Orario

dall'ottobre 2015 la scalinata è stata sottoposta a restauro; l’inaugurazione dopo i lavori di restauro si è svolta giovedì 22 settembre 2016 .

Dal 23 settembre 2016 la scalinata ridiviene normalmente percorribile.