“Priscilla la regina del deserto”, il musical dei record che in Italia ha già conquistato 350.000 spettatori, andrà in scena al Teatro Brancaccio dal 7 al 31 marzo 2019 nella travolgente versione con orchestra dal vivo.

L’irresistibile avventura “on the road” di tre amici, Bernadette, Tick e Adam, attraverso l’Australia a bordo di un vecchio bus rosa soprannominato “Priscilla”, è tratta dall’omonimo film del 1994, vincitore di un Premio Oscar e del Grand Prix Du Publique al Festival di Cannes.

I tre eccentrici artisti, due drag queen e una transgender, lasciano Sidney e si dirigono verso l’entroterra australiano per portare il loro show nell’afosa cittadina di Alice Springs, incappando in una serie di assurde e grottesche vicissitudini, incontrando strani personaggi, subendo episodi di omofobia, vivendo momenti di grande ilarità e profonda emozione, alla ricerca di amore e amicizia.

Uno spettacolo strepitoso e coloratissimo che diverte e commuove grazie a una storia semplice e vorticosa, scandita da una colonna sonora composta da un’incredibile serie di hit internazionali che hanno segnato un’epoca, tra cui “It’s raining men”, “Go West”, “Material Girl”, “Hot Stuff”,”MacArthur Park” e “Finally”.

«È uno spettacolo degno di Broadway e per questo imperdibile, secondo me. Non solo dal punto di vista dei costumi e delle scene ma anche perché è uno spettacolo che racchiude tutte le emozioni. Perché tocca delle corde molto intime e profonde, e lancia dei messaggi che, ora come ora, sono quanto mai attuali» afferma l’attore, cantante e ballerino Mirko Ranù, interprete del doppio ruolo di Adam/Felicia.

Una scintillante, emozionante e profonda storia d’amicizia sui tacchi a spillo che, tra piume, paillettes, colori, parrucche e più di 500 costumi sgargianti, uno strepitoso corpo di ballo, un cast straordinario e una sceneggiatura esilarante, coniuga in modo magistrale, divertimento, riflessione e sentimento e regala tutta la magia di un grande musical: è brillante, originale, da standing ovation.