Un piccolo, ma sorprendente museo, dotato di un’anima tutta particolare.

Solennemente inaugurato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al termine di un ampio intervento di recupero e valorizzazione, il 17 marzo 2011 nel quadro delle celebrazioni dedicate ai 150 anni dell’Unità d’Italia,  il museo offre al visitatore un’esperienza del tutto nuova basata su un coinvolgimento emotivo e sensoriale che mira a fargli vivere la conoscenza dei fatti narrati con inedita vicinanza e commossa partecipazione. Il nuovo Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina  approfondisce – con documenti storici, opere d’arte, materiali multimediali e didattici – la storia, i luoghi e i personaggi di quel momento fondamentale del nostro Risorgimento che fu la Repubblica Romana del 1849, raccontandone la breve, ma significativa, esperienza fino al suo tragico epilogo consumatosi proprio sul Gianicolo in prossimità della porta stessa.

L’ottocentesca Porta S. Pancrazio, infatti,  funge da vera e propria porta del tempo proiettando il visitatore nella Roma del 1849: è nella città dei Papi infatti che il fervore rivoluzionario del ‘48 prese corpo nella breve ma intensa esperienza della Repubblica Romana (9 febbraio-3 luglio 1849) che, valicando i confini locali, si configurò come un vero e proprio laboratorio politico di respiro nazionale che tanti semi gettò nella costruzione dell’ideale di un’Italia unita, come testimonia la partecipazione corale di patrioti provenienti da tutta la penisola dapprima al suo governo (tra i quali spicca Mazzini) e, poi, alla sua disperata difesa.

Il percorso espositivo si snoda lungo i quattro piani dell’edificio raccontando ambiente per ambiente le vicende storiche della Repubblica Romana e della tradizione garibaldina.
Busti, dipinti, incisioni e cimeli garibaldini, oltre a plastici e ad un ricchissimo apparato multimediale, guidano il visitatore alla scoperta dei luoghi, delle date e dei principali protagonisti dei fatti di quegli anni di grande fermento politico.

Il salone al secondo piano è l’ambiente più grande e significativo del complesso. In un video di forte impatto emotivo, sovrastante il plastico con la battaglia del 30 aprile, scorrono le immagini dell’assedio con cui i Francesi strinsero la città tra la primavera e l’estate del 1849, mentre un’animazione che parte dalle foto e dal grande panorama dipinto dal belga Léon Philippet, dà la suggestione della battaglia del 1849 vista da Villa Savorelli (l’attuale Villa Aurelia), il quartier generale di Garibaldi.

Le ultime sale sono dedicate in modo particolare ad alcuni dei principali protagonisti che persero la vita durante la difesa della Repubblica Romana (come Luciano Manara e Goffredo Mameli per ricordare solo i più noti) e alla Costituzione della Repubblica Romana, testo di straordinaria modernità emanato con grande fierezza in Campidoglio quando ormai le truppe francesi erano entrate in città. Il percorso di visita prosegue, poi, nell’altro corpo dell’edificio dove, attraverso divise, cimeli, dipinti, armi e ricordi fotografici, è mostrata la continuità di vita della tradizione garibaldina che, gloriosamente partecipe alla difesa della Repubblica, fu protagonista anche di molta storia del XX secolo

Indirizzo

Largo di Porta San Pancrazio

Email: info@museodellarepubblicaromana.it

Facebook: www.facebook.com/pages/Museo-della-Repubblica-Romana-e-della-memoria-garibaldina/201275493224544

Instagram: http://instagram.com/museiincomuneroma

Prenotazione telefonica: 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00)

Sito web: www.museodellarepubblicaromana.it

Telefono: 060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00)

Twitter: http://twitter.com/museiincomune

Orario

Il museo è dotato di ascensore e accessibile ai disabili

Le visite presso il Mausoleo Ossario Garibaldino sono temporaneamente sospese per l'avvio di lavori di manutezione straordinaria

Martedì - venerdì ore 10.00-14.00 (ingresso contingentato ogni 45 minuti)
Sabato, domenica e festivi 10.00 - 18.00 (ingresso non contingentato)

Chiuso lunedì, 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre

La biglietteria chiude un'ora prima

N.B. Per eventuali aperture e/o chiusure straordinarie consultare la pagina dedicata agli Avvisi
______________________________________________________________________

Gruppi
L’ingresso per gruppi (max 25 partecipanti) è a prenotazione consigliata, al numero 060608. (Costo prenotazione: € 25,00)
La prenotazione per gruppi non comprende la visita didattica.

Visite didattiche per gruppi 
E' disponibile un servizio di visite didattiche, a pagamento e su prenotazione obbligatoria al costo di € 90,00 per gruppo (max 25 persone).

Per le scuole
L’ingresso per i gruppi scolastici, dal martedì al venerdì, è a prenotazione obbligatoria, al numero 060608. Il sabato e la domenica l’ingresso è libero.