Il Mausoleo di Cecilia Metellai è uno dei più famosi monumenti collocati sulla Via Appia e fu costruito durante il principato di Augusto per onorare la memoria di Cecilia Metella, figlia di Quinto Metello Cretico, il console che conquistò l’isola di Creta nel 67 a.C. 

E’ formato da un imponente basamento quadrato su cui è posto un cilindro ricoperto da lastre di travertino, decorato nella parte superiore da un fregio di marmo con festoni e teste di bue. Alla presenza di questi rilievi si deve il nome di “Capo di Bove” con il quale veniva indicata la zona nel Medioevo.

Sopra l’entrata si trova un’iscrizione con il nome della proprietaria del sepolcro, Cecilia Metella. Il mausoleo è databile alla fine del I secolo a.C., anche se è probabile che sia stato utilizzato almeno fino al II secolo d.C. Durante il Medioevo, la grande tomba divenne un importante punto di controllo della Via Appia, tanto che nel secolo XI fu inglobata nelle fortificazioni di un castello costruito dai Conti di Tuscolo. Nel 1299 Papa Bonifacio VIII fece trasformare il castello in una vera e propria cittadella fortificata circondata da un muro merlato con torri rettangolari, comprendente anche una chiesa dedicata a S. Nicola. L’antico mausoleo divenne nel tempo la torre principale di un borgo fortificato appartenuto alle più potenti famiglie romane.

Oggi è possibile visitare il piano ipogeo. La Tomba e il castello offrono un interessante esempio dei materiali e delle tecniche edilizie adottate nell’antichità e nel Medioevo.

Indirizzo

Via Appia Antica, 161

Email: pa-appia.ceciliametella@beniculturali.it

Sito web: www.parcoarcheologicoappiaantica.it/luoghi/mausoleo-di-cecilia-metella-e-castrum-caetani/

Telefono: +39 067844271

Servizi

Accessibile ai disabili

Libreria

Visite guidate

Orario

•Dal 2 gennaio al 15 febbraio dalle 09.00 alle 16.30, ultimo ingresso alle 15.30.
•Dal 16 febbraio al 15 marzo dalle 09.00 alle 17.00, ultimo ingresso alle 16.00.
•Dal 16 marzo all'ultimo sabato di marzo dalle 09.00 alle 17.30, ultimo ingresso alle 16.30.
•Dall'ultima domenica di marzo al 31 agosto dalle 09.00 alle 19.15, ultimo ingresso alle 18.15
•Dal 1° settembre al 30 settembre dalle 09.00 alle 19.00, ultimo ingresso alle 18.00
•Dal 1° ottobre all'ultimo sabato di ottobre dalle 09.0 alle 18.0, ultimo ingresso alle 17.0.
•Dall'ultima domenica di ottobre al 31 dicembre dalle 09.00 alle 16.00, ultimo ingresso alle 15.30

Chiuso il lunedì (eccetto lunedì in Albis), 25 dicembre, 1 gennaio