La storia dell’area come centro portuale ha origini antiche e trova senso e significato in rapporto alla vicina città di Roma. Lo sbocco sul Mar Tirreno del percorso fluviale del Tevere fu un elemento decisivo per la nascita della prima colonia marittima, Ostia Antica.

L’area alla Foce del Tevere (in latino Ostium) iniziò ad assumere una configurazione portuale vera e propria solo in età imperiale. Nel 42 d.C. l’imperatore Claudio diede vita alla costruzione di un grande porto marittimo, a nord della foce del Tevere.

Il porto di Claudio costruito su un bacino artificiale presentava una forma rotondeggiante ed almeno due canali assicuravano il collegamento tra il mare e il Tevere. Ora il Porto di Claudio non è più visibile ma ricordati quando ti trovi all’aeroporto di Fiumicino che è proprio sotto di te. Del resto fu solo il primo porto. La scarsa sicurezza e l’insabbiamento progressivo cui il porto andava soggetto portarono l’imperatore Traiano alla costruzione, appena 40 anni dopo, di un nuovo bacino più interno e sicuro, di forma esagonale, scavando e allungando il canale di comunicazione tra il porto e il fiume, cioè l’attuale “canale di Fiumicino” e formando così un’isola artificiale chiamata in seguito Isola Sacra.L’Isola al tempo dei Romani era circa un terzo della dimensione attuale, vuoi visitarla? se lo desideri potrai provare l’esperienza di una passeggiata a cavallo nell’Isola Sacra contattando il Tevere Time.

Ritornando a noi. Il porto di Traiano assicura così alla città di Roma i benefici provenienti dal traffico mercantile via Mare risalendo il Fiume Tevere. Anche a te oggi viene data la possibilità di navigare sul Tevere partecipando alle mini-crociere sul Fiume Tevere che da Ostia Antica ti riportano nel cuore della città di Roma sulle antiche rotte dei traffici mercantili.

Stai invece camminando verso il Porto di Ostia? Non vedrai di certo le cose che ti abbiamo appena raccontato. Infatti, in età moderna la progettazione del nuovo porto turistico attraversa diverse fasi strettamente connesse alle opere di bonifica che interessarono l’area a partire dalla fine dell’800. Già nel 1875 Giuseppe Garibaldi propose la realizzazione di un porto commerciale a Fiumicino; nel 1904 nasce il “Comitato pro Roma marittima” promosso dall’ingegnere Paolo Orlando il cui programma prevedeva la realizzazione del porto di Ostia.

Il 1926 si costruisce l’Idroscalo ma del Porto di Ostia ancora nulla, solo grandi progetti. Si dovranno aspettare gli anni ’90 per realizzare ciò che vedi oggi. Sei arrivato? Bene, ti presento il Nuovo Porto Turistico di Roma. Potrai fare una passeggiata sotto i portici tra i negozi, le caffetterie e le gelaterie. Se hai il brevetto di subacqueo potrai prenotare presso i Diving un’escursione all’Area Marina Protetta delle Secche di Tor Paterno. Se sei un’amante della natura alle spalle del Porto di Roma vivi l’esperienza del Birdwatching nell’Oasi Naturalistica CHM-LIPU.Avrai sicuramente intenzione di ritornare a Roma, vero? ti aspetto sul litorale per osservare insieme come cambierà il waterfront di Ostia.

Scarica l’mp3 de IL PORTO