«Io sono di Sarajevo, sono nato su una frontiera: l’unica dove si incontravano ortodossi, cattolici, ebrei e musulmani. Mio papà è cattolico, mia mamma è ortodossa, mia moglie è musulmana. E mi sento anche un po’ gitano […]»

Lo straordinario Goran Bregović, accompagnato dalla sua Wedding and Funeral Band, torna all’Auditorium Parco della Musica il 31 marzo 2019, per raccontare la storia di “Three Letters from Sarajevo”, titolo dell’omonimo album ispirato alla città in cui, nel 1950, è nato.

Il melting pot della città di frontiera, che il musicista ha nel cuore e che prova a raccontare nella sua produzione musicale, con le sue tante credenze, identità e con i suoi paradossi, ha la stessa caratteristica poliedrica di Bregović.

Rockstar, compositore contemporaneo, musicista tradizionale, sicuramente iconico, l’artista balcanico ha miscelato stili e tecniche creando una musica del tutto personale ma dalla portata universale, riconoscibile già al primo ascolto e sempre diretto al mondo intero, senza distinzione di razza, sesso, età e religione.

Sito ufficiale
Acquisto online: www.ticketone.it