Due proposte di fruizione per visitare gli ipogei del Colosseo che consentono di scendere nel ventre del monumento antico più famoso e visitato al mondo, o di salire al terzo, quarto e quinto anello per godere dello straordinario punto di vista dall’alto dell’intera cavea e sulla valle del Colosseo.

I racconti sui giochi gladiatori, munera et venationes, diventeranno  più vividi perché ascoltati lì dove si svolgevano gli ultimi preparativi prima che le belve feroci, le scenografie e gli stessi gladiatori salissero sul piano dell’arena per scatenare l’entusiasmo del pubblico con spettacoli dai mille colori.
Questi spazi si conservano nelle condizioni in cui erano alla fine del V secolo d.C., quando furono interrati. Da allora non hanno subito alcuna manomissione dovuta a usi successivi, come avvenuto per la parte elevata dell’Anfiteatro.

Prima di accedere a quella che oggi si presenta come una terrazza, si attraverserà l’unica galleria conservatasi integra, compresa parte degli intonaci di rivestimento e i lucernai originali, che collega il II con il III ordine. Una volta tornati all’aperto, a circa trenta metri d’altezza, lo sguardo abbraccia l’area dei Fori imperiali e del Palatino in una suggestiva sintesi della storia dell’antica Roma.

Per maggiori informazioni e acquisto on line del biglietto
www.coopculture.it