Parallela a via Merulana, corre, prossima a Santa Maria Maggiore, via di Santa Prassede. Sulla destra, un muro e una porta poco appariscente introducono nella chiesa di Santa Prassede; è un ingresso laterale, che introduce nella navata destra di uno dei luoghi più affascinanti di Roma.

La chiesa che noi vediamo venne edificata da san Pasquale I (817 – 824). L’interno è a tre navate. La chiesa, mentre la  si visita bisogna ammirare  lo splendido pavimento cosmatesco, conserva due capolavori assoluti dell’Alto Medioevo romano: i mosaici dell’arco trionfale  dell’abside e la Cappella di San Zenone.

Lo sfolgorio dei mosaici, in fondo alla navata, colpisce già dall’ingresso principale.  Quando la chiesa è immersa nella penombra serale , i mosaici vengono illuminati artificialmente: il momento migliore per godere della assoluta bellezza. Un insieme di mosaici che non ha eguali nel medioevo romano, per fantasia cromatica, complessità e ricchezza di simboli : la Gerusalemme Celeste alla quale giungono gli eletti, Cristo contornato da Angeli e Santi, temi dell’Apocalisse. I mosaici dell’abside sono stati ispirati dai meravigliosi mosaici della chiesa dei Santi Cosma e Damiano nel Foro: gli stessi cieli azzurri, le medesime palme del paradiso.

La Cappella di San Zenone fu costruita da Pasquale I, come mausoleo della madre Teodora. Situata nella navata destra della chiesa, a croce greca, possiede la volta completamente rivestita di mosaici a fondo oro. Non sorprende che sia stata  definita il “Giardino del Paradiso”: un ambiente pieno di incanti, la più squisita cappella decorata con mosaici che vi sia a Roma, la cui architettura rimanda alle cappelle ravennati.  Per ammirare la struttura, conviene entrare a luci spente;  quando gli occhi si saranno abituati alla penombra e inizieranno a  individuare il riflessi delle pietre dei mosaici, l’accensione delle luci esalterà lo sfolgorio dell’oro.  La volta rappresenta il culmine: quattro eleganti figure angeliche sorreggono una ghirlanda intorno alle spalle e al capo del Salvatore.

Indirizzo

Via di Santa Prassede, 9/a

Email: basilicas.prassede@libero.it

Fax: +39 06 4819059

Telefono: +39 06 4882456

Orario

Feriale: ore 7.00 - 12.00 / 16.00 - 18.30
Festivo: ore 7.30 - 12.30 / 16.00 - 18.30

La cripta non è visitabile perchè interessata da lavori di restauro