La Casa-museo di Giorgio de Chirico è stata aperta al pubblico nel 1998, a vent’anni dalla sua morte e dopo un attento restauro filologico. Collocata al quarto ed ultimo piano del seicentesco Palazzetto dei Borgognoni in Piazza di Spagna fu dallo stesso de Chirico definita nelle sue Memorie come posta “nel centro del centro del mondo”. La Casa-museo, che raccoglie una collezione di dipinti che vanno dalla fine degli anni Venti sino a metà anni Settanta, offre un percorso privilegiato attraverso la pittura dechirichiana. Il primo dei due saloni è dedicato alle opere anni Quaranta e Cinquanta, tra cui spiccano dei mirabili d’aprés di Grandi Maestri e numerosi autoritratti e ritratti di Isa, moglie dell’artista. Nella sala da pranzo campeggiano le “vite silenti” mentre sculture colate in bronzo poi dorato o argentato raccontano i miti della tradizione omerica reinterpretati dal Maestro. Una seconda parte della casa, aggiunta alla fine degli anni Sessanta, ospita la produzione del periodo neometafisico; mentre al piano superiore la dimora custodisce l’Atelier dell’artista.

De Chirico_02630

De Chirico630

Indirizzo

Piazza di Spagna, 31

Costi

Intero: 7,00

Ridotto fino a 18 anni ed oltre i 65 anni: 5,00

Email: museum@fondazionedechirico.org

Email: prenotazione@fondazionedechirico.org

Prenotazione online: www.fondazionedechiricoprenotazioni.org/prenota.asp

Sito web: www.fondazionedechirico.org

Telefono: +39 06 6796546

Orario

Visitabile su appuntamento con prenotazione obbligatoria
Da martedì a sabato e prima domenica del mese con ingressi alle ore 10.00; 11.00; 12.00
Chiuso gli altri giorni, 1 gennaio; 8, 25 e 31 dicembre