Fino alla metà del XVI secolo, le Terme di Diocleziano che oggi si affacciano su piazza dell’ Esedra, apparivano solo una grandiosa eredità antica. Il genio  di Michelangelo le trasformò nella Basilica di Santa Maria degli Angeli  e dei Martiri; integrò l’edificio sacro nelle terme, senza alterarne la struttura.

La facciata ha una singolare forma concava in mattoni, affiancata da rovine: si  tratta di una delle absidi del calidarium delle terme, che funziona da ingresso della basilica. Dall’ingresso si entra in un vestibolo rotondo con due esedre quadrate, che corrisponde all’antico tepidarium. Il transetto è ricavato nel salone centrale delle terme, che ha mantenuto la antica solennità con le otto colonne di granito rosso e le alte volte. Ma, la nostra noterella, intende rivelare una diversa curiosità.

Sul pavimento della crociera  si ammira la Meridiana o  linea Clementina; fu inaugurata nell’ ottobre del  1702 da papa Clemente XI. E’ una grande  linea di  bronzo inserita in una fascia di  marmo, distesa per circa 45 metri. A destra della linea sono rappresentati, con intarsi di marmi policromi, i segni zodiacali delle costellazioni estive e autunnali, a sinistra quelli delle  costellazioni primaverili e invernali. Alle due estremità figurano i segni zodiacali del Cancro e del Capricorno. L’ immagine del sole, penetrando per il centro dello stemma di Clemente XI, percorre , durante l’ anno,  tutta la linea, partendo dal Cancro al Solstizio d’ Estate, per raggiungere il Capricorno al Solstizio d’ Inverno; successivamente, compie il percorso inverso.

Indirizzo

Piazza della Repubblica

Fax: +39 06 4870749

Sito web: www.santamariadegliangeliroma.it

Telefono: +39 06 4880812

Orario

Tutti i giorni ore 7.30 - 18.30
Domenica e festivi ore 7.30 - 19.30