La intitolazione della chiesa si riferisce a differenti narrazioni di storie di martiri. Secondo una tradizione, i “coronati” (il riferimento è alla corona del martirio) sarebbero quattro soldati che si erano rifiutati di adorare la statua del dio Esculapio; un’ altra leggenda, racconta di quattro scultori uccisi per non avere scolpito una statua di Esculapio.

La chiesa, insieme al vicino convento, conserva intatto il carattere medievale; soprattutto se vista dalla parte absidale, all’ angolo fra via dei SS. Quattro e via dei Querceti, appare la sua funzione di fortilizio, a difesa del vicino Laterano allora residenza papale.

La chiesa più antica risale al v secolo d. C.; nel IX secolo venne edificata una nuova basilica, di cui si conserva il campanile, il più antico della città. In seguito ad un incendio, fu in gran parte ricostruita all’ inizio del XII secolo sotto Pasquale II.

Antiche colonne di granito, con capitelli corinzi, dividono le navate; sopra le cinque arcate corre un matroneo con colonne dai capitelli ionici. Le navate, e il transetto, sono ricoperte da un pavimento cosmatesco.

Il chiostro, cui si accede dalla navata sinistra, risale all’inizio del XIII secolo: è un poetico quadrato, rallegrato da piante e fiori, con al centro una fontana del XII secolo ornata da teste leonine; intorno corre un piccolo portico. Gli archetti posano su colonnine binate con capitelli e fogliame.

Indirizzo

Via dei Santi Quattro, 20

Email: monachess4@gmail.com

Fax: +39 06 77262545

Sito web: www.monacheagostinianesantiquattrocoronati.it

Telefono: +39 06 70475427

Orario

La Basilica, il chiostro e l'oratorio di S. Silvestro
sono visitabili tutti i giorni ore 10.00 - 11.45 / 16.00 - 17.45
(chiusi domenica mattina).