ROMA. VISTA DAL VITTORIANO FOTO © MARTINA CRISTOFANI

Roma è la capitale della Repubblica Italiana

È il comune più popoloso e più esteso d’Italia ed è tra le maggiori capitali europee per grandezza del territorio.

Beni storici e architettonici

È la città con la più alta concentrazione di beni storici e architettonici al mondo; il suo centro storico delimitato dal perimetro delle mura aureliane, sovrapposizione di testimonianze di quasi tre millenni, è espressione del patrimonio storico, artistico e culturale del mondo occidentale europeo e, nel 1980, insieme alle proprietà extraterritoriali della Santa Sede nella città e la basilica di San Paolo fuori le mura, è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.
Roma, cuore della cristianità cattolica, è l’unica città al mondo ad ospitare al proprio interno uno stato straniero, l’enclave della Città del Vaticano: per tale motivo è spesso definita capitale di due Stati.
Oltre il 16% dei beni culturali mondiali si trova a Roma (il 70% in tutta Italia).

Le aree naturali

Con circa 52.000 ettari di aree agricole, Roma è la città più verde d’Europa.
Oltre alle ville storiche sono presenti numerose altre aree verdi, nonché terreni dedicati all’agricoltura nelle zone più periferiche. Le aree protette coprono complessivamente 40.000 ettari
Roma è il più grande comune agricolo d’Europa, con una superficie agricola di 517 km², circa il 40% della superficie comunale totale.

I simboli

Oltre allo stemma comunale, sono la lupa capitolina, statua bronzea raffigurante la leggendaria lupa che allattò i due gemelli Romolo e Remo; il Colosseo, il più grande anfiteatro del mondo romano, riconosciuto, nel 2007, come una delle sette meraviglie del mondo moderno (unica in Europa); il Cupolone, la cupola della Basilica di San Pietro in Vaticano, che domina tutta la città e simboleggia il mondo cristiano. Simbolo della città durante l’antichità era l’aquila imperiale, effigie militare; durante il Medioevo era il leone, animale emblema di supremazia.

Il nome

  • L’URBE: già anticamente la parola Urbs indicava Roma come la “città”per antonomasia;
  • CAPUT MUNDI capitale del mondo
  • URBE AETERNA la Città Eterna

I “sette colli”

Secondo la tradizione, Roma fu costruita sopra sette colli, la cui identificazione si perde nella storia delle origini della città, lasciando ancora dubbi tra gli storici. Il nucleo centrale e antico della città è costituito dagli storici sette colli: Palatino, Aventino, Campidoglio, Quirinale, Viminale, Esquilino e Celio.

Il “biondo Tevere”

E’ così che veniva chiamato il dio fiume nelle elegie dell’antica Roma, un dio al quale si doveva rispetto e amore e così è rimasto, in un certo senso, nell’immaginario dei romani. Con il tempo, però, essi ne hanno perduto il contatto diretto sebbene il fiume sia rimasto la cintura che divide la riva sinistra , ossia il centro storico, dalla destra ossia quella che una volta era chiamata la periferia.

Proverbi

Esistono un buon numero di proverbi e modi di dire che riguardano o nominano Roma:
▪    A Roma ci vogliono tre cose: pane, panni e pazienza.
▪    Chi Roma non vede, nulla crede.
▪    Non importa andare a Roma per la penitenza.
▪    Quando a Roma vai, fai come vedrai.
▪    Roma, a chi nulla in cent’anni, a chi molto in tre dì.
▪    Roma non è stata costruita in un giorno.
▪    Tutte le strade portano a Roma.
▪    Per conoscere Roma non basta una vita.

Lo sport

Roma ha ospitato le Olimpiadi del 1960 ed è ufficialmente candidata ad ospitare i giochi olimpici del 2020; nella Capitale si sono disputate le finali dei due campionati del mondo di calcio organizzati in Italia (1934 e 1990). Tra il 18 luglio ed il 2 agosto 2009 la città ha ospitato la XIII edizione dei Campionati mondiali di nuoto ed è stata per tre volte tappa finale del Giro d’Italia (1950, 1989 e 2009), oltre che una delle sedi delle partite dell’NBA Europe Live Tour (nel 2006 e nel 2007).
Ogni anno, in primavera, ospita la maratona di Roma, ritenuta da alcune riviste di running la migliore maratona cittadina del mondo.

Ricorrenze

▪    Natale di Roma, il 21 aprile; è la data in cui, secondo la tradizione, Romolo avrebbe fondato la città (753 a.C.). Il 21 aprile viene festeggiato con rappresentazioni in costume, eventi culturali e manifestazioni ludiche;
▪    1º maggio, la festa dei lavoratori: i sindacati unitari organizzano un concerto gratuito in piazza di Porta San Giovanni in Laterano, a cui assistono centinaia di migliaia di spettatori (circa 1.000.000 nel 2008);
▪    Festa della Repubblica, il 2 giugno; si svolge la tradizionale parata militare lungo via dei Fori Imperiali che termina a piazza Venezia, presso l’Altare della Patria;
▪    Festa de Noantri, si svolge a Trastevere. Si festeggia il primo sabato dopo il 16 luglio in occasione della ricorrenza della Madonna del Carmelo.

Ambasciate e consolati

Roma ospita le ambasciate straniere presso la Repubblica italiana (138 ambasciate) e la Santa Sede, compresa, pertanto, anche l’ambasciata italiana presso la Santa Sede, unico caso di ambasciata entro i confini del proprio paese.
Nella capitale, infine, si trovano le missioni diplomatiche permanenti presso la FAO degli stati membri dell’agenzia delle Nazioni Unite.